Welcome to Kite Cup

Villaggi Bravo ALIMINI 2013

La prima edizione della KITE CUP c/o Villaggi Bravo, organizzata da AK Alex Kite School, si è svolta nei giorni di sabato 14 e domenica 15 settembre presso il centro Alex Kite situato nella base nautica del villaggio Bravo di Alimini (Otranto - Lecce)
Il programma della due giorni di gare prevedeva contest di Slalom Twin Tip e Wave, ed esibizione FlyBoard; il tutto contornato da musica, mojito e stand dei vari sponsor (KiteSurf Taranto, Alimi Kiteboarding, KimeSurf e Sunboo), per l’esposizione dei migliori prodotti del settore.
La base nautica per l’occasione è stata arricchita, grazie anche alla preziosa collaborazione del Villaggio Bravo e del suo staff, divenendo un centro ospitale completo di servizi, ampio parcheggio e angolo ristoro, per coccolare in ogni esigenza i visitatori esterni, che per questa occasione hanno avuto libero accesso.

SABATO:

La prima giornata della manifestazione inizia carica e con i migliori propositi ma Eolo si fa desiderare e soffia piano sul litorale salentino, ma i partecipanti non si scoraggiano, si armano i “trattori”, tre ali da diciassette metri, e a rotazione tutti i rider presenti riescono ad ad uscire e a sfogarsi un po’.
Dopo qualche ora di ligth wind il vento cala e non si riesce più a planare ma l’organizzazione ha un asso nella manica: bilancino e jet ski. Ed ecco una bella session di wake surf e wakeboard che rimette pace agli animi tristi dei partecipanti preoccupati per il non vento.
La giornata di sabato si conclude con un gran aperitivo a base di spritz e anguria sulle note di un dj set da “paura” speranzosi nell’arrivo di Eolo per l’indomani.

Domenica:

Già dalle prime ore del mattino si hanno i presupposti per una grande giornata, grazie anche ad una bella sciroccata che mette a tacere le preoccupazione degli organizzatori e dei partecipanti.
Si parte subito con un oretta di kite “libero” con gli atleti impegnati in manovre freestyle per la gioia dei fotografi e del pubblico presente in spiaggia.
Alle ore 12 viene chiamato lo skipper meeting durante il quale arriva la comunicazione che alle 13:30 si partirà con la prima heat del contest slalom.

Le heat saranno composte da 5 rider, di cui passeranno solo i primi 2, mentre gli eliminati potranno contare nei ripescaggi finali per continuare la loro gara.
Alla partenza della prima heat già si può intuire la spettacolarità di questa gara, con 22 nodi i rider sono lanciatissimi, sfiorano velocità incredibili ed ad ogni giro di boa lo spettacolo aumenta: downloop, cadute, intrecci e sorpassi rendono la gare entusiasmante!
Dopo una lunga serie di heat arriva il momento della finale che vede come partecipanti Massimiliano Max Piona (RPM 12), Trina Trei (RPM 10), Roberto Assiro (Rebel 12) e Alessio Barbera (Rally 10). La finale è stato un successo, rider serratissimi e veloci.

Lo slalom si conclude con Alessio Barbera al primo posto, Roberto Assiro al secondo, Trina Trei al terzo (unica donna in gara) e Massimiliano Max Piona al quarto.
Nell’attesa che parta il contest wave il pubblico presente alla manifestazione viene deliziato dall’esibizione di FlyBoard, organizzato in collaborazione con gli amici di FlyBoard Salento, che grazie ad un nuovo sistema ad idrogetto riescono a compiere emozionanti acrobazie sull’acqua.
Il contest wave viene convertito in un contest best trick strapless a causa della mancanza di onda ma, nonostante questo, lo spettacolo non viene penalizzato; la gara prevede heat da 3 rider, di cui passeranno al turno successivo i primi due giudicati dalla giuria.
Dopo una serie di grab, cavalli, kiteloop grab e transizioni spettacolari viene decretato il verdetto finale che vede Antonio Mangia (Rebel 12) al terzo posto, Umberto Caglini, il capo villaggio di Alimini, (Bandit 12) al secondo posto e la grandissima Trina Trei (RPM 10) al primo posto.

Premiazione:

E’ il momento delle premiazione, forse il momento più divertente di tutti, dove si sono premiati i primi tre classificati delle due gare (slalom e wave) con coppe, targhe ed occhiali SUNBOO.
Successivamente è la volta dei riconoscimenti, con premi per chi ha collaborato all’organizzazione dell’evento, un premio a Michelino, la mascotte di Alex Kite e il premio “faggiano” il più ambito di tutti che va a chi ha fatto la fagianata migliore (il più esilarante).
A seguire la lotteria che consegna premi, offerti da KiteSurf Taranto e Kamikite, a tutti i partecipanti dell’evento.
Il tutto finisce come è nata l’idea di questo evento, davanti a un mojito, con buona musica e tanta bella gente che si diverte, fa festa e spera che anche domani Eolo soffi sulle nostre spiagge.